Cortesie per gli ospiti

cotreAmore e violenza.
Sesso ed eccitazione.

Fantasia assassina.
Questa storia è davvero sconvolgente ed unica.
Impressionante.
Una coppia di turisti in cerca di serenità e della voglia di riscoprirsi, si imbatte “casualmente” in un uomo tenace e arguto.
Molto fisico nei suoi modi di fare, Robert riesce ad intrattenere i due con la storia commovente della sua infanzia.
Figlio di un padre autoritario, nasce in una famiglia dove il dialogo è pura utopia e, le ossessioni e ripicche, contornano una vita condotta all’ombra dell’autorità.
Traumi scioccanti. Eccome.
Forse è vero quello che dicono gli strizzacervelli.
Noi siamo veramente tutto quello che abbiamo vissuto.
Rimaniamo colpiti dagli eventi senza neanche rendercene conto.
In apparenza.
Perchè la nostra anima è davvero profonda, ma non troppo.
Riesce a contenere tutto quel dolore per così tanto tempo, da farlo riaffiorare solo alla prima occasione giusta.
Inevitabilmente anche l’ultima.
E a volte, i sogni e le speranze di alcuni possono essere spezzati dal passato di altri.
Una prigione non è fatta solo di sbarre di metallo.
Non siamo solo prigionieri degli altri.
Spesso siamo noi quelli che si fanno imprigionare.
Quelli che non hanno il coraggio di reagire.
E si finisce per chiudere e serrare il proprio spirito nel vortice di pazzia e orrore. 

Come scappare. Da cosa, se non da se stessi.
E se si incontra qualcuno che capisce. Ma capisce troppo tardi.
E’ la fine.
Luna

Annunci

105 thoughts on “Cortesie per gli ospiti

  1. Un libro che fa molto riflettere. Credo che i migliori psicologi di noi stessi dovremmo essere noi, avere una buona conoscenza del nostro io a volte potrebbe rivelarci molto sui comportamenti, ma anche su alcune paure e ritrosie. Come sempre una storia nella storia, complimenti 🙂

  2. La prima volta che ho visto quest libro era in una pila di altri libri ai piedi di una scala a chiocciola. E mi è presa voglia di leggerlo, ma ad oggi non l’ho ancora tra le mie letture.
    Buona domenica, Luna.
    Bacini
    Luca

  3. Questo Mc Ewan mi manca ma dalle tue parole devo assolutamente recuperare. Purtroppo l’ultimo suo libro, Miele, non l’ho molto apprezzato, anzi, quindi spero che questa vecchia gloria mi faccia ricordare il Mc Ewan a cui ero abituata!

  4. Ma tu davvero leggi così tanto?! Ti invidio, io riesco solo un’oretta prima di dormire,,,,ora mi sono dedicata a “La storia” della Morante,,,tu l’hai letto?! Di questo McEwan prendo nota, non l’ho letto! Grazie per i tuoi consigli!

  5. Sì, spesso siamo prigionieri di noi stessi, ma la via d’uscita può esserci, se solo riusciamo a guardarci dentro e magari l’aiuto di qualcuno può esserci utile.

    Ti dirò una cosa, leggere come fai tu è terapeutico, nel senso che dopo, inevitabilmente rifletti anche soltanto per descrivere ciò che hai letto e alo stesso tempo fai riflettere noi che leggiamo le tue recensioni.

    E’ una specie di “camminare insieme” come lo chiamo io, un modo per coinvolgere e per far sì che alla fine non restino soltanto delle belle parole, o un esercizio di bella scrittura e qui mio fermo, altrimenti dici che ti faccio troppi complimenti. 🙂

    Ciao!

  6. Tutti i tuoi post sono molto belli e questo non è da meno. Non so quando troverò il tempo di leggere, ma metto sempre in lista. I tuoi pensieri sulla vita e gli avvenimenti di ognuno sono molto centrati, molte volte i likmiti ce li cremiamo da soli e non troviamo abbastanza coraggio per superarli. Spero che ci sia per tutti l’incontro/relazione che cambia davero la vita in meglio e ci aiuta a liberarci dalla nostra prigione autoinflitta… molto prima della fine. Mi piace molto passare di qui, grazie.

  7. cara Luna, mille grazie per avermi avvertita, perchè questo tuo post non mi è giunto sul lettore (ed ho visto che è di circa sei giorni fa!) e il libro può davvero interessarmi e non lo conoscevo. buona domenica 🙂

  8. Stessa domanda che ho fatto ad un altro blogger che ha recensito un libro di McEwan, cosa ne pensi di questo autore? Mi interessa avere qualche parere perchè ho letto solo un suo libro e sono rimasta delusissima! Spero di cambiare idea……Bacioni

  9. Ciao sono Astrid di Dolceamaradeliziosa. Eccome se ti vengo a conoscere! Il tuo blog è pieno zeppo di libri e mi sono soffermata su questo. Mi intriga, perché dietro alla trama parla do un tema che mi interessa molto. Mi piace questa tua passione per la lettura e la condivido anche io. Pensa che ho una pila di libri in atyesa di essere letti! Buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...