167 thoughts on “Novecento

  1. Un libro straorinario, un racconto mozzafiato, un libro che è un’emozione.
    Letto almeno 5 volte….è sempre nella libreria a portata di mano e di vista. Tempo fa lo avevo sempre nello zaino….sempre con me.

    Bello bello bello!

    ciao Luna!
    Grazie

  2. Ho visto, tempo fa, il film tratto da questo romanzo, e sono rimasta colpitissima. Ora leggendo il tuo post mi è venuta voglia di iniziare anche il libro! *__* Uno di questi giorni mi dovrò ricordare di fare un salto in libreria! 😀

  3. un autore bravissimo, e un libro che non delude mai! per quanto lo si possa rileggere si colgono sempre sfumature nuove. l’ ho prestato, ma ancora non è tornato. lo devo chiamare Pietro! un abbraccio Cla

  4. Da quello che scrivi deduco che probabilmente tu abbia letto anche ” Seta”. Ti è piaciuto? A me molto e penso quindi che prima o poi leggerò anche questo . Baricco mi piacque moltissimo in una trasmissione dove ”raccontava” più che recensire, dei libri che lui stesso apprezzava leggendone alcune pagine. Veramente coinvolgente. Per quanto riguarda i suoi libri,ho letto solo ”Seta” appunto. Un caro saluto .Isabella

  5. Bellissima recensione! Di Baricco ho solo letto Oceano mare, e Castelli di rabbia (che però non mi garbò molto); Novecento non l’ho letto. Di questo monologo so solo che ne è stato tratto il film La leggenda del pianista sull’oceano… Ma tu, con il tuo linguaggio, mi istighi ad acquistarlo 😉

  6. …anche io mi sono emozionata tantissimo leggendo il libro
    tutto d’un fiato, perchè non si può interrompere quella musica, sarebbe come interrompere una magia… ed è stata una delle poche volte che il film ha esaltato il libro senza svilirlo…
    grazie di avermici fatto ripensare, Luna, e di avermi fatto emozionare (come sempre) con la tua recensione 🙂

  7. “Il mondo, magari non lo aveva visto mai.
    Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui, su quella nave, lo spiava. E gli rubava l’anima.”
    Un libro che non mi stancherò mai di rileggere. Lunga vita a Danny Boodman T.D. Lemon Novecento.

  8. Baricco è uno scrittore che parla direttamente all’anima. Non saprei scegliere quale libro sia il più bello…sicuramente questo è particolare per la storia e per la sensibilità che riesce a trasmettere.
    Davvero bello!!

  9. Ahhh che bello questo!! questo libro mi ricordava anche il film La leggenda del pianista sull’oceano da ragazzina, ora non ricordo se ci sia un nesso o meno…
    Un abbraccio

  10. Complimenti per la risonanza… Io pure mi soffermo spesso su questa frase:
    ”È una di quelle cose che è meglio che non ci pensi, se no ci esci matto. Quando cade un quadro. Quando ti svegli, un mattino, e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio. Quando…”
    Mi è piaciuto molto, di Baricco, anche “Senza sangue” (‘misteriosamente’, perché non lo direi “il più bello”), ma – io che di necessità devo molto fondarmi sugli audiolibri e i reading – mi sono accorta di avere un rapporto molto stretto con l’Iliade – le tre serate – e il reading teatrale di Novecento da parte di Allegri… Mi ha accompagnato in momenti critici. “Quando…”
    – Grazie! – anche d’esser passata sul mio blog nephelais.wordpress.com –
    Alla prossima! 🙂

  11. Meraviglioso! Oltre a Novecento di Baricco ho letto Oceano Mare che ho apprezzato tantissimo, cos’altro mi consigli? Complimenti per la recensione 🙂

  12. Alcuni scrittori hanno la capacità di trasmettere forte emozioni.. leggere un libro ti da la capacità di immaginare la storia al tuo modo.. a volte alcune romanzi poi vengono usati come film, chi ha letto prima il libro i una storia rimane spesso delluso dal film… cara Luna ti abbraccio Pif

  13. Guarda caso, poco fa si discuteva proprio di Baricco sul blog di Albini http://memoriediunratto.wordpress.com/
    A lui Baricco proprio non va giù. Io a suo tempo avevo parlato di Baricco (Castelli di rabbia) in un mio articolo sul fantastico italiano. Novecento, che è in realtà un monologo, ha una storia efficace, che ha dato vita a un buon film. Baricco, a quel che sento è un autore che a qualcuno piace tantissimo, mentre altri assolutamente non lo sopportano, forse per quell’eccesso di abilità nel confezionare un testo che appare un po’ artificiale. Comunque ha anche lui i suoi momenti di autenticità e di artisticità, che riscattano quello che deriva dalla troppa e ostentata bravura.

  14. Beh, Alessandro Baricco, come non darti ragione? 🙂

    Ma cambiando discorso, visto che sei così brava a fare le recensioni dei libri, perché non ne fai una per Scriveregiocando magari con un bel libro che potrebbe andar bene per Natale?

    Pensaci e nel caso sai come trovarmi. 🙂

    Ciao e buona giornata.

  15. A volta Baricco mi ha deluso ma non quando lessi questo breve romanzo. L’ho riletto in seguito e mi piacque altrettanto, e il film è delizioso. So che non a tutti piace dedicarsi alle riletture ma in alcuni casi un’eccezione non fa male… Buona giornata

  16. Ciao cara!!
    Ho letto “Novecento” una ventina di anni, tutto d’un fiato. E’ un libro semplice, rapido ma davvero tanto profondo, emozionante. Anni dopo ho letto “I Barbari. Saggio sulla mutazione”, mi è piaciuto tantissimo. E’ un’analisi della società moderna, dei cambiamenti in atto. Te lo consiglio vivamente.
    Alcuni trovano Baricco un pò vanitoso. A volte si pone in cattedra. Anche se fosse, ritengo che se lo possa permettere, ha tutte le carte in regola per ostentare la sua maestria, compreso un uso grammaticale (soprattutto per quanto riguarda la punteggiatura), un po’ fuori dalle regole, spinto, comunque molto efficace.

  17. Cara Luna, conosco Baricco solo di nome e, in questo tuo magnifico spazio letterario, ogni volta che arrivo mi sento come un pesce fuori dall’ acqua ( ultimamente non ho una grande voglia di leggere libri)
    Tu, come al solito, sei bravissima
    Passa una bella sera
    Un affettuoso saluto
    Gina

  18. Ho pianto con il film ,ho intenzione di leggere il monologo di Baricco e so che piangerò anche con quello!
    Penso di iniziarlo dopo pranzo e finirlo in serata.
    Un abbraccio Luna,buon fine settimana♣
    liù

  19. Fatto! mi è piaciuto,con gli occhi della mente vedevo tutto.
    Devo dire che Tornatore ha fatto un ottimo lavoro estraendo una splendida sceneggiatura da un Monologo.
    Adesso ho in lettura “La libraia dai capelli rossi”
    Un bacio♣
    liù

  20. Ho visto il film, mi manca il libro. Ma per varie pressioni di amici e conoscenti prima o poi ritornerò in Italia…per ora mi occupo di persone d’oltreoceano, più o meno vincitori del premio Nobel…ciao!

  21. Come al solito bellissima recensione! Sai catturare e trasmettere le emozioni del libro in modo semplice e genuino…è proprio questo che amo di te! Brava amica! Di Baricco ho letto “Seta” un libricino di poche pagine ma intenso ed emozionante. Leggerò di sicuro anche “Novecento”. Un bacione!

  22. Ottimo libro, e recensione adeguata ! Non sono un grande estimatore di Baricco – nel senso che di solito leggo altro – ma mi piace come scrive, dai tempi di “Oceano Mare” che è stato il primo che ho affrontato. Mi lascia un po’ perplessa la matematica perfezione dei suoi paragrafi, sembra quasi che abbia scritto centinaia di pagine per poi lavorare di lima e partorire libriccini.. e un certo compiacimento che mette nelle sue righe, come se dicesse “ma guardate come sono bravo!”. A parte questo, tanto di cappello, come scrittore è validissimo. Credo di averlo anche io questo libro.. dico credo perché l’anno scorso ho ristrutturato l’appartamento e metà della mia biblioteca è finita dall’altra parte della casa, dove adesso vive mio nipote.. La storia è senz’altro affascinante, e bene fece Tornatore a ricavarne quel film..
    Chissà dov’è finito quel libro… prima o poi lo ritroverò.. quando smetterò di cercarlo ! 😀

  23. Ho letto il libro, che poi è un monologo nto per il teatro se non vado errata, l’ho trovato bellissimo: poetico, dolce anche se velato di malinconia. Un libro che nel dietro della scrittura cela la vita degli artisti, quasi una metafora; un libro che parla di una grande amicizia. A me è piaciuto molto che ho visto anche il film che è stato prodotto “Il pianista sull’oceano” che, come il libro mi ha commosso. Voglio dire però che Baricco per me non è facile da leggere, devo tornare su alcuni passi per capire profondamente i concetti che vuole esprimere.
    Complimenti, recensione perfetta e grande autore, hai buon gusto 😉

  24. Ciao carissima Luna
    che dirti, le tue emozioni
    sono cosi forti nel descrivere Novecento che li trasmetti, cercherò di trovare magari il tempo per farmi coinvolgere di piu’ leggendo questo capolavoro.Grazie Luna,ti abbraccio.Caterina

  25. “Tu pensa a un pianoforte. I tasti iniziano. I tasti finiscono. Tu lo sai che sono 88 e su questo nessuno può fregarti. Non sono infiniti, loro. Tu sei infinito, e dentro quegli 88 tasti la musica che puoi fare è infinita.
    Questo a me piace. In questo posso vivere.
    Ma se io salgo su quella scaletta, e davanti a me si srotola una tastiera di milioni di tasti, milioni e miliardi di tasti, che non finiscono mai, e questa è la verità, che non finiscono mai… Quella tastiera è infinita.
    Ma se quella tastiera è infinita allora su quella tastiera non c’è musica che puoi suonare. E sei seduto sul seggiolino sbagliato: quello è il pianoforte su cui suona Dio.
    Cristo, ma le vedevi le strade?
    Anche soltanto le strade, ce n’erano a migliaia! Ma dimmelo, come fate voialtri laggiù a sceglierne una (…).
    La Terra… è una nave troppo grande per me. È una donna troppo bella. È un viaggio troppo lungo. È un profumo troppo forte. È una musica che non so suonare.
    Non scenderò dalla nave.
    Al massimo, posso scendere dalla mia vita. In fin dei conti, io non esisto nemmeno.”

  26. Di Baricco ho letto “3 volte all’alba” e mi ha letteralmente incantato.. Presto lo vedrai sul mio blog. Mi sono ripromesso di leggere altri lavori suoi e la tua recensione mi ha indicato un romanzo che sembra quello giusto.
    Brava come sempre 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...