Stoner

stonerFenomeno letterario? Eroe di giusta fama?
Stoner ha ricevuto la meritata popolarità solamente dopo tanto tempo e ha dovuto lottare molto per insinuarsi nei comodini di noi lettori e appassionati.

Ma alla fine ce l’ha fatta. Ed  è facile intuire perchè.
La scrittura è leggera e delicata. Inoffensiva.
La sua vita, una delle tante. Discutibile.
Tuttavia non si riesce ad odiarlo per i suoi sbagli. Nessuna rabbia.
L’uomo comune è forte dentro ognuno di noi e ci ingabbia.
E Stoner è proprio così, “normale”.
Ha dedicato tutta la sua esistenza al suo lavoro di professore dimenticando spesso, la sua natura di uomo, marito e padre.
Per un momento ha incrociato l’amore. Uno di quelli da perderci il cuore ed i sensi. 
Un attimo e poi via.. verso la realtà.
Non si può dire che abbia sprecato la sua vita. Nessuna esistenza è davvero inutile.
E mentre leggiamo delle sue vittorie e sconfitte, non possiamo non apprezzare la sua volontà di provare.
Provare ad amare veramente. Ad essere padre. A sorridere ancora.
Non riuscire non è una colpa.
E’ la vita. 
Luna

Annunci

107 thoughts on “Stoner

    • Sono d’accordo. E’ una vita che si vede scorrere come davanti un televisore. I toni sono pacati. Personaggio davvero indimenticabile nella sua semplicità.
      Un abbraccio!

  1. l’ho visto in libreria diverse volte, ma non lo so, mi ha sempre lasciato perplesso. Ma chissà… Buon pomeriggio, e buon fine settimana, dolce Luna

  2. Mi piace questa tua recensione e sono contenta che tu l’abbia scritta: ho sentito molto parlare di questo libro da più fronti ed ero indecisa se leggerlo o no. Questa tua recensione mi fa pensare di sì…

  3. Ne ho sentito parlare molto ultimamente, e mi ha incuriosito, ma ancora non sono pronta per leggerlo (troppi libri in lista). Davvero bella la tua recensione, come al solito con poche frasi riesci a dare il senso complessivo. E far riflettere. 🙂

  4. Sono uno scarso lettore di narrativa e di solito uso la biblioteca anche se quella detrazione del 19% può aiutare un poco. Scrivi delle recensioni che verrebbe voglia di rubare una libreria..poi in carcere si ha tempo no!! Ritorno in me e lo cerco…..:-)

  5. Ho letto Stoner la scorsa primavera per caso, l’ho iniziato e l’ho letto poi tutto d’un fiato.
    All’inizio il personaggio mi è parso alquanto insignificante, piuttosto blando, troppo passivo e accondiscendente, un uomo pieno di avversità che si lascia scorrere dagli eventi senza trasporto, subendo la vita. La calma è invece soltanto apparente, ogni rapporto è dominato dal sentimento.
    Un libro scritto molto bene, una trama dove si viene trascinati dalle molteplici personalità di Stoner.
    A me è piaciuto molto.
    un abbraccio Luna 😉

  6. proprio questo weekend cara luna mi sono preso un time out dal blog… sia per il fatto del arrivao della nostra nuova auto… e proprio tu hai scritto un post sabato… (ovviamente ho elliminato tutta la posta eletronica senza dare una occhiata) … e ti ringrazio per avermelo segnalato lo stesso attraverso un commento… ora mi sento in colpa, mi sembra che succede sempre con te che mi perdo un post.. sperò che mi perdoni…

    proprio questo libro mi ha prestato alcune giorni fa una mia amica… con queste parole.. “e un libro passa tempo, vedrei che ti piace”
    già.. me lo porto via con la prossima uscita con il camper…

    ti abbraccio cara Luna…

  7. Qualcosa hai indotto…..sono andato in libreria/giornalaio e ….siccome Stoner non c’era (era uscito?) mi sono lasciato adulare dall’intervento dello psichiatra Vittorino Andreoli sul programma della Gruber in merito all’educazione dei cittadini. Così ho comprato “l’Educazione (im)possibile. mmmm….mi sa che era meglio l’ascolto. Leggere nei tempi dei social…un bel tema! Bye!

  8. “Non riuscire non è una colpa.
    E’ la vita”
    ma la vita non è tentare strenuamente di riuscire??? (intendendo il “riuscire” come soddisfacimento dei propri bisogni più profondi)

    Cara Luna,
    alimenti la mia voglia di leggere
    (che purtroppo al momento non riesco a soddisfare per vari motivi)
    e allo stesso tempo offri spunti per riflettere, sognare e in fondo per conoscerti un po’
    grazie! 🙂

  9. Ciao cara Luna, mi sono impegnata a leggere questo libro, ma non ha raggiunto il mio cuore, stoner aveva una vita semplice, forse per chi che vive in questo periodo una porta in un mondo passato ..una epoca che non appartiene a me, ma proprio questa semplicità, mi ha al inizio incuriosita a leggere questo libro.. e una vita qualsiasi, una vita di qualunque.. devo essere sincera, a me le cose semplice piacciano, ma a questo libro manca qualcosa.… e scritta in una maniera semplice senza emozioni.. ecco le emozioni mi sono mancati…ho smesso a leggere non mi ha toccato… 😦 e cosi 😉

  10. Ciao Luna ho acquisito grazie alla rete trans, opss che sto scrivendo! trans-bibliotecaria il suddetto libro. Ne ho letto 40 pagine e scorre bene ma sul retro ci sono solo giudizi di riviste anglofone , chissà perché.

  11. Vedo che anche tu sei ammiratrice di Williams. A me Stoner è piaciuto davvero tanto. Avrei fatto però una recensione diversa, e non è escluso che la faccia. Il bello dei blog è anche questo: offrire pareri diversi sulle stesse cose.
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...