Storia di una ladra di libri

ladraUn buon libro per l’estate.
Un fantastico compagno per un lungo viaggio.
Se posso dirlo.. di morte si parla, ma in un modo splendido.
Sembrerebbe follia, puro sadismo. Credetemi non è così.
Qui la morte fa da protagonista, anzi, da narratrice.
In un sipario che lascia  attorno solamente miseria e povertà, le uniche anime che non ne escono logorate sono loro. I libri.
Compagni fedeli. Amici che non tradiscono mai.
Presenti in ogni momento. Anche quando dilaga la guerra.
La giovane lettrice è quella che ci ricorda come il coraggio aiuta a vivere.
Anche quando non siamo forti.
Le difficoltà crescono con gli anni, ma un abbraccio può salvare la vita.
E l’amore ne salva tante.
Ci si addentra in un passato che si vuole dimenticare, ma che rimane saldo e immemore nelle nostre menti.
E la favola meravigliosa può avere inizio.
Anche se intorno c’è solo il pianto.
Anche se gli uomini muoiono di fame.
E se gli ebrei devono nascondersi.
Perché la favola  si costruisce con le parole. Niente ci può impedire di sognare.
Mentre il fuoco divampa dentro il cuore di ogni uomo.
E nella notte ci si stringe perché governa la paura.
Il miracolo si può trovare. Davvero.
Nei libri.
Luna

Annunci

122 thoughts on “Storia di una ladra di libri

  1. Bellissimo, l’ho regalato a mia madre, a cui l’ha poi “scippato” mia sorella…almeno per ora. 😀
    Io sono in fila perchè mi affascina …e poiché di racconti, di storie, di sogni in realtà si vive, ti lascio un pensierino da “Pane e tempesta” di S. Benni “E per noi ogni giorno è prezioso.
    E abbiamo i racconti.
    E sappiamo riparare le cose, voi no.
    E anche se il vento ci soffia contro, abbiamo sempre mangiato pane e tempesta, e passeremo anche questa” (prima o poi ne parlerò di questa cosa… intanto se sono andata troppo off topic, modera pure il commento come meglio ritieni 🙂 )

    un bacio, dolce Luna

  2. Cara Luna, mi sono incuriosito al libro, dopo aver visto il fil, qualche mese fa! Chissà che non si presenti l’occasione!
    Baci, Luna
    Luca

  3. Un libro meraviglioso, sono in lista da più di tre mesi alla Biblioteca comunale per averlo, lo voglio rileggere insieme a mia figlia, che si è appassionata alla storia dopo aver visto il film. Lei è una divoratrice di libri, nella sua stanza abbiamo aggiunto due mobili, non per gli abiti, ma per i tanti libri che acquista e legge. Il mese scorso ne ha letti 6, ora stà leggendo due libri da una collana per ragazzi su maghi e fate moderne e nel contempo Pirandello: Uno, nessuno, centomila, l’ ha scelto come compito per l’estate e ne è affascinata.
    Sempre un paicere leggere le tue recensioni.

  4. Davvero un bel punto di vista! ne ho parlato anch’io, ma io ho solo visto il film, che mi ha rapita e affascinata moltissimo! Non so se sia fedele al libro, ma é davvero un bel film. Grazie della condivisione!

  5. Non ho letto questo libro, ma non mi sono perso il film, che mi è piaciuto tanto, e devo dire che la tua recensione mi ricorda le emozioni provate al cinema, ed è incredibile che ciò avvenga solo leggendo poche righe scritte da te! Chissà come sarebbe un tuo scritto più lungo…. Buon lavoro Luna, continua così.

  6. Ciao, seguo il tuo blog in quanto lettrice appasionata e tu mi sai dare degli ottimi spunti per nuove letture così ti ho nominata al very inspiring blogger award, spero lo accetti.
    Per info basta che vai al mio blog ilgiardinodiperle.wordpress.com (non è un blog di libri).

  7. Ciao amica mia, in questo periodo (un po’ buio per me) ho proprio bisogno di libri che infondano speranza e coraggio per affrontare tutto ciò che la vita ci riserva. Ho già comprato questo libro qualche tempo fa e lo leggerò presto. A volte un abbraccio di una persona cara o una pagina di un buon libro, riescono a darci il giusto conforto di cui abbiamo bisogno.

    • Ale tesoro, non sai quanto o dispiace sapere che non è per te un periodo facile. Se potessi ti abbraccerei forte aiutandoti a capire. Posso solo consigliarti un buon libro e mandarti un bacio.

  8. Ciao!
    Per ora ho visto solo il film e di quello che ho capito il libro è un po’ diverso…devo leggerlo assolutamente!

    Parla di morte, ma anche è soprattutto di libri, dell’amore che ogniuno di noi nutre per loro. In questo caso rappresentano attraverso le storie raccontate, la speranza di un mondo migliore, dove non ci sono guerre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...