Il bar sotto il mare

benniUn posto come quello io davvero vorrei frequentarlo.
Ci si trova con gente diversa e stravagante, ognuno di loro con le proprie peculiarità.
Racconti ce ne sono, davvero tanti.
Non eccessivamente drammatici o dolorosi.
Matti e impossibili forse, mai ridicoli.
Pagherei per poterne ascoltare qualcuno.
Berrei litri di birra e flirterei col marinaio, mentre intorno a me l’ambiente si riscalda e si popola di strani esseri e di parole, apparentemente incomprensibili.
Che compagnia questa!
Quello che preferisco? Il signore con la gardenia. E’ lui che mi ha portata dentro questo strano posto.
E la sirena.. la bambina.. il nano.
Sono tutti miei amici.
Ognuno di loro ha qualcosa da dire, da svelare.
Nessuna vergogna, qui dentro si può parlare davvero di tutto!
Di un paese con strani cambiamenti climatici.
Di uno strano capitano con la mania dell’ordine e della pulizia.
Di un bambino cresciuto nell’ombra e nel mistero.
Di un famigerato chef e della sua voglia di sconfiggere “Belzebù”.
La curiosità mi divora e spero che le storie non finiscano mai.
I personaggi cominciano ad assumere caratteristiche quotidiane e mi sembra di vederci qualcosa di buono.
La voglia di ammazzare la solitudine, abbracciandosi agli altri.
La vita che scorre lenta e che, a volte, non vuol proprio finire.
E Benni.. il burattinaio che muove questi strani fili.
Alla salute!
Luna

 

Annunci

94 thoughts on “Il bar sotto il mare

  1. Personaggi variegati, ciascuno con la propria storia. Niente male poterli stare ad ascoltare. Se nelle mie frenetiche giornate ci riuscirò te lo farò sapere cara Luna. A proposito vuoi fare la mia conoscenza? Visto che non abbiamo avuto occasione d’incontrarci dal vivo, passa da me e leggi il post : ”ah, questa vita”. Ti aspetto. Isabella

  2. Cavolo questo libro è sulla mensola da qualche anno, regalo di uno scambio e non l’ho ancora letto, devo provvedere l’ambiente mi piace e anche la scrittura deve essere piacevole!!!!

  3. Il fascino del marinaio! Pensa che al corso l’insegnante sordo ha scritto “marinario” e le colleghe donne mi hanno assalito …l’è un bel marinaio!! Oggi tutte mimose domani niente rose.

  4. Cara Luna, vorrei anch’io passare una serata al bar sotto il mare…
    Benni costruisce improbabili circhi con personaggi ricchi di un’umanità profonda nascosta dietro quel velo ironico con cui lui permea tutti i suoi scritti… E nelle sue storie, anche in quelle che sembrano assurde o che sembrano solo un esperimento letterario, c’è sempre una scintilla di verità…
    Un abbraccio 🙂

  5. Ho capito bene, sono racconti non legati l’uno all’altro? Di Benni ho letto Achille piè veloce, molto carino! Questo l’ho sempre visto in libreria, ma mai preso. I racconti non mi fanno impazzire! Preferisco un romanzo, ma questi da quello che scrivi e che scrivono gli altri blogger sembra molto carino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...