Il sistema periodico

“Nel mondo reale gli armati esistono, costruiscono Auschwitz, e gli onesti ed inermi spianano loro la strada; perciò di Auschwitz deve rispondere ogni tedesco, anzi, ogni uomo, e dopo Auschwitz non è più lecito essere inermi”.

Non c’è scrittura più lucida e asciutta di quella di Primo Levi.
Quello che vi presento oggi è un grande libro di racconti che odora di biografia e storia passata.
È un viaggio da fare insieme a lui per riportare alla mente quello che è stato e che è successo.
Attraverso il nichel, il ferro, esploreremo gli animi selvaggi di chi lo ha incontrato, anche solo per poco tempo.
Amici e combattenti capaci di lasciare una traccia nelle vite degli altri, per ritornare ancora nella forma di elemento periodico.
Una chimica per tutto e tutti, intrecci e trasformazioni che portano il cambiamento, come nel cuore degli uomini. Luoghi che narrano una storia stupenda, scoperta per caso e trasmessa da altri nel tempo.
Questi racconti vivono di luce propria ma rimangono indissolubilmente uniti, secondo un ordine esatto.
Primo Levi ci apre le porte della sua esistenza con animo limpido.
Il suo racconto è intimo pensiero di terra, sangue e aria.
Tutti gli elementi sono importanti per trarre da essi la forza per continuare ad andare avanti.
Pur dissolvendosi nell’infinita rete del destino degli uomini.
Luna

Quella sera dorata

downloadMai romanzo mi è sembrato così dolce ed intenso.
Insieme a dialoghi incalzanti e scenari romantici, si crea irrimediabilmente una storia intricata e, a tratti, molto dolorosa.

Tante anime ruotano attorno a qualcuno che ormai non c’è più.
Un ricordo.

La natura offre diverse vie di fuga alla sofferenza e allo sconforto, ma alla fine solo l’amore riesce a colmare il vuoto creato dalla morte.
Parole al vento mentre una cena accompagna le giovani vite.
Baci spezzati dall’angoscia di poter ferire qualcuno.
E una moglie raccoglie ancora quello che il passato ha lasciato da vivere.
L’arrivo di uno scrittore può cambiare tutto. Succede l’irreparabile. L’amore.
Tuttavia non è facile riconoscerlo dopo anni di solitudine.
E accoglierlo dopo tanto tempo può far male davvero.
Ci vuole molto coraggio per cambiare una vita.
Un futuro brillante, anni di studi per capire, alla fine, che quello che si vuole è lontano da quello che si ha.
E scappare ricominciando è l’unica via per la salvezza.
Sono riuscita a vedere i protagonisti di questa storia.
A creare i loro visi. A sentire le voci.
Credo che sia questo il miracolo della lettura. Riuscire a entrare dentro quelle pagine.
Chi riesce a creare tutto questo  non può che essere un genio.
Oppure un abile scrittore. 
Luna