Entra nella mia vita

Clara SànchezIl racconto a due voci non è cosa nuova per Clara Sànchez.
Dopo il successo del suo primo romanzo, non ho potuto non notare che in questo suo terzo lavoro sia riuscita, ugualmente, ad esprimere emozioni e viva realtà davvero indimenticabili e commoventi.
Le due sorelle sono le protagoniste di una storia che riesce a coinvolgere anche chi non ha la gioia di poter condividere la propria esistenza con coloro che hanno nelle vene lo stesso sangue.
Io godo di questo privilegio e ringrazio sempre i miei genitori di non avermi lasciata figlia unica. In realtà questa consapevolezza è sorta in me solo in età più “avanzata”; da adolescenti non si riesce ad apprezzare la presenza dei propri fratelli che in diverse occasioni risultano essere presenze ingombranti e pesanti.
Adesso so che non sarò mai sola. Per la vita.
Veronica cerca ardentemente la sorella “rubata” alla madre fin dal momento del parto. Data per morta la piccolina è stata letteralmente “venduta” a due donne che le hanno fatto da nonna e da mamma.
Passano gli anni e le ragazze in realtà sono diventate donne,  la vita appare così diversa per entrambe.
Come si può amare un’estranea che non sa nemmeno di essere stata adottata? Come si può allacciare un rapporto mai iniziato o conosciuto… come si può amare una sorella che non lo è mai stata…
Il romanzo familiare si contorna di voci assordanti e silenziose… una mamma che muore dal dolore del dubbio… dal ricordo di un pianto collegato solo alla certezza di una bimba viva e sana… portata via da braccia (s)conosciute e da visi dimenticati… persa nella vita , ma non nei pensieri. Presenza indelebile nei cuori.
Solo la verità può far tornare la luce e la speranza. Troppo importanti per potervi rinunciare.
Leggendo certe parole così chiare e ovvie, fonti di un legame che non può essere cancellato, mi domando come si può privare la propria anima di una gemella che non può essere eliminata da incomprensioni nate da soldi, invidia, gelosie.
Che cavolo può fare allontanare fratelli e sorelle? Cosa fa sfociare l’odio che, non raramente, caratterizza diverse famiglie?
Anche se non ci si sente tutti i giorni.
Nonostante la vita cambia le persone e i caratteri.
Pur sapendo che le brutture dell’umanità, a volte, ci portano a vedere le cose in maniera poco chiara.
Io so che i miei fratelli non mi lasceranno mai sola.
Io so di non essere sola.
Luna