Il vecchio e il mare

vecchioUn pesce così non lo aveva mai pescato.
Che fortuna! Finalmente, dopo tanto tempo.

Ottantaquattro giorni per l’esattezza!
Pesante. Grosso. Sodo.
Un pesce in piena regola.
E che fatica trascinarlo dietro, incatenato a quella piccola barca.

Finalmente il mare non è più un nemico. 
Tutto questo viene racchiuso nelle poche pagine di un libro che riesce ad acchiappare ogni più piccolo movimento ed esaltazione.
Sembra poca roba, ma non è di certo così.
Da sempre si pensa che l’uomo giochi un’eterna lotta con la natura che gli è ostile.
Crudelmente cattiva.
Questo scritto dimostra che non è così. Almeno non sempre.
Il buon Santiago ci parla con le sue prede. Gli chiede perdono per l’orrenda morte che gli procura.
Mi porta a capire il senso di tutto. Un grande rispetto per le creature e un’enorme dignità.
La sconfitta è inevitabile. Inesorabile e lenta.
Prende la forma del pescecane, ma conserva dentro di se’ tutto il fascino della lotta e delle ferite fredde e silenziose.
Un monito per la mente. Una forza per il domani.
E se pensate che il vecchio si arrenda.. bhe, allora non lo conoscete davvero.
Luna

1019 abbracci e carezze a voi che non riesco a toccare con le mie mani, ma solo con le mie parole.

IL Mago di OZ

ozDa una fiaba per bambini si può sempre ricavare qualcosa di interessante.
Questo è il mio motto. Fino ad oggi mai smentito.

E questa è l’ennesima volta che, di fronte ad una bella fiaba, mi metto a pensare e a pensare…
Casa è il posto dove si vuol tornare… parole sagge Dorothy.
Ed il cammino della vita, fatto con le persone care, d’improvviso diventa meno faticoso e difficile.
Un racconto semplice e comunicativo può essere davvero indimenticabile ed apprezzato.
A tutte le età.
Perchè ognuno ci vede dentro un pò quello che vuole.
A dieci anni magari sei curioso di vedere se il grande mago riesce a fare le sue proverbiali magie.
A trenta, in fondo delle sue magie non te ne importa un granchè.
La magia la si trova in maniera indefinita, in ogni pagina della breve storia.
Quando ognuno degli amici cerca di fare coraggio agli altri per arrivare fino in fondo alla meta.
Quando ognuno di loro tira fuori il meglio di se per fare il bene degli altri.
Quando durante le difficoltà si sa di poter contare sul prezioso appoggio del caro e prezioso amico.
Tutto questo è magia per me.
Forse non dovrebbe meravigliare poi tanto.
In fondo non è poi così difficile trovare qualcuno con cui condividere un viaggio.
Ma condividere Il Viaggio… quello immenso.. unico.. bhe, questa è tutta un’altra storia.
Le anime fedeli sono poche nella vita. Difficile incrociarle.
Ma a volte è davvero strano il modo in cui è possibile trovarle..
Magari per caso, come succede alla piccola Dorothy.
Ed è splendido scoprire di avere dentro di se quello che sembrava davvero mancare da sempre.
Quello che c’è sempre stato e non riusciva a venire fuori.
Eppure c’era.
Come il coraggio, celato dalla paura.
Le idee, nascoste dal timore di sbagliare.
Il cuore, messo da parte per non soffrire.
E la voglia di un viaggio, con la certezza che alla fine si potrà tornare a casa.
Luna