Vento & flipper

vento
Non è tanto il racconto che mi colpisce, ma il modo in cui si racconta.

E qui da imparare c’è veramente tanto.
Per primo, come si scrive un romanzo.
Non c’è una regola valida per tutti. Nessun confine.
Ispirazione? Una, nessuna, centomila.
Dubbi, paure? Eterne sconfitte.
Unico fallimento: non provare affatto.
Murakami racconta del suo tavolo da cucina, di come si è perso dietro miriadi di parole confuse e incerte.
Melodrammi stonati e accenti forti di storia. E poi narrazioni semplici di ragazzi ancora alla ricerca di qualcosa. No, non sono le sue storie migliori.
Ma migliore è il suono. Il primo della sua penna.
Lo vedo ancora ragazzino in preda alla voglia affamata di scrivere. 
Un flebile sussurro nel vento che risuona come un boato alle sue orecchie.
Il livello da raggiungere è davvero alto.
E crudele è il tempo.
Oggi un pensiero agitato anima la mia mente; mi accompagna per strada, mentre cerco di affermare le mie giornate inquiete.
Poi arriva la sera dai suoi colori forti e cangianti come il mare.
Infine l’inverno.
Lenta digressione di un’anima alla ricerca della luce.
Sono ancora sconvolta. 
Ho bisogno di un po’ di calore. Di silenzio.
Il cuore si scalda piano piano. Il tempo si scova.
E tutto accade come su quel tavolo, in cucina.
Le sorprese devono ancora arrivare.
Luna

Cortesie per gli ospiti

cotreAmore e violenza.
Sesso ed eccitazione.

Fantasia assassina.
Questa storia è davvero sconvolgente ed unica.
Impressionante.
Una coppia di turisti in cerca di serenità e della voglia di riscoprirsi, si imbatte “casualmente” in un uomo tenace e arguto.
Molto fisico nei suoi modi di fare, Robert riesce ad intrattenere i due con la storia commovente della sua infanzia.
Figlio di un padre autoritario, nasce in una famiglia dove il dialogo è pura utopia e, le ossessioni e ripicche, contornano una vita condotta all’ombra dell’autorità.
Traumi scioccanti. Eccome.
Forse è vero quello che dicono gli strizzacervelli.
Noi siamo veramente tutto quello che abbiamo vissuto.
Rimaniamo colpiti dagli eventi senza neanche rendercene conto.
In apparenza.
Perchè la nostra anima è davvero profonda, ma non troppo.
Riesce a contenere tutto quel dolore per così tanto tempo, da farlo riaffiorare solo alla prima occasione giusta.
Inevitabilmente anche l’ultima.
E a volte, i sogni e le speranze di alcuni possono essere spezzati dal passato di altri.
Una prigione non è fatta solo di sbarre di metallo.
Non siamo solo prigionieri degli altri.
Spesso siamo noi quelli che si fanno imprigionare.
Quelli che non hanno il coraggio di reagire.
E si finisce per chiudere e serrare il proprio spirito nel vortice di pazzia e orrore. 

Come scappare. Da cosa, se non da se stessi.
E se si incontra qualcuno che capisce. Ma capisce troppo tardi.
E’ la fine.
Luna

Le notti bianche

nottiE’ davvero incredibile come una storia così semplice possa ingoiarti pagina dopo pagina, scena dopo scena per finire in un sospiro e in una lacrima.
Un uomo e una donna. Un classico!

Una storia d’amore mai nata.
Una promessa breve, ma intensa.
E come a dimostrare che la felicità è un attimo, l’amore abbraccia il giovane sognatore per un istante appena, abbandonandolo subito dopo nell’estasi e nella malinconia.
Un uomo che ha sempre vissuto immaginando.
Non vivendo una vita vera, ma attraversandola con il pensiero e  la fantasia.

Attraverso le vite degli altri ha vissuto la propria, negandosi le sensazioni e le emozioni dell’esistenza.
La paura che gli altri possano offendere la nostra anima porta a volte, a fare a meno dei rapporti umani e a godere della sola compagnia degli alberi, dei palazzi e dei fugaci passanti.
Perfino il vecchietto seduto puntualmente alla solita panchina diventa una presenza costante e rassicurante.
Ma quando arriva l’amore… tutto quanto assume un significato diverso.
E vita fu!
Anche quando ti accarezza per un attimo. Quando la poesia diventa suono e parola.
E il cupo angolo del cuore riprende a battere e a vibrare.
Che importa se dopo una lunga notte, il giorno ci riporta ad una lenta ed inesorabile realtà…
Ormai la mente ha sentito e gli occhi hanno visto…
La vita riprenderà a farsi vivere, e i palazzi a parlare…
Ma niente tornerà come prima.
L’amore cambia una vita. Tornare indietro è impossibile.
Quando accade è per sempre.
Luna