1984

download“I libri migliori sono quelli che vi dicono ciò che sapete già”.
Scioccante. Praticamente non ci sono parole.
Mi è davvero difficile esprimere quello che penso riguardo un libro così ben strutturato e incredibilmente immenso.
Cavolo, se non ha ragione.
Pura verità che non nasconde niente agli occhi degli altri.
Libro rivelazione, precursore dei tempi.
Una società “civile” che manovra i cittadini come burattini in mano ad un unico uomo: Il Grande Fratello.
Se vi state chiedendo di un qualche collegamento con il famoso reality di canale 5… ebbene si… gli occhi che osservano.
Nessuno l’ha visto eppure tutti sanno che lui c’è. Esiste.
Non è davvero possibile sfuggire al suo controllo; grandi teleschermi occupano le pareti delle piccole e fatiscenti dimore dei poveri cittadini.
Intrattenere una relazione d’amore? Utopia.
L’amore esiste solo per generare. Niente passione. Nessuna scelta.
Pace e Guerra. Unica realtà.
Un mondo sommerso da falsità e continui controlli.
Bisogna avere attenzione.. tutto viene osservato.
Un minimo sguardo. Un sorriso accennato.
Persino i pensieri!
Mentre le pagine scorrono velocemente, mi sento quasi soffocare.
Mi manca l’aria. Sto male.
Eppure non riesco a fermarmi. Devo sapere.
Alla fine, chiaramente, la sconfitta.
Il vortice si ferma. Intorno solo silenzio.
La voce che prima riusciva a sentire la propria mente, alla fine è scomparsa.
L’amore per la verità cede il posto al tradimento e alla rassegnazione.
Unico obiettivo: arrendersi.
Stop.
Luna

Annunci

La fattoria degli animali

fattoriaLeggere questo libro è stata un’esperienza entusiasmante e, stranamente, divertente.
In una parola: stupendo.
Se non lo avete ancora in libreria, compratelo!
E se qualcuno vi dice “Di certo è un classico che non può non essere letto, almeno una volta nella vita”, beh… ha ragione!
Non è un testo che ha bisogno di sponsorizzazione; attuale sopra ogni dubbio, intelligente ed estremamente arguto.
Immaginate una fattoria con animali non più schiavi, ma padroni della loro vita.
Riflettete su quanti lavori si svolgono in campagna.
Pensate che siano gli animali a realizzarli interamente, progettando e dividendo lavoro e fatica.
Sembrerebbe una storiella per bambini. Ma quanto di adulto e reale c’é in questa storia….
Idee perfette e (ir)realizzabili. Utopie che prendono voce da chi cerca di nascondere la verità.
E come per magia, le regole che devono valere per tutti, vengono rispettate solo da pochi e travisate da altri.
L’uguaglianza tanto desiderata appare sporca e priva di importanza.
Il potere sopra ogni cosa. Anche tra gli animali.
E chi può, sapientemente ricoprire alte cariche garantendo il giusto equilibrio della società? …. i Porci!!!
Chi muore, lavorando fino all’estremo delle sue forze? Chi ci crede veramente…!
Una società così fa davvero ridere.. buffo leggerla… ma che dico, ridicolo viverla!
Si può criticare Stalin e la dittatura, ma… questi maiali al potere io li vedo ancora!
Quando sono gli uomini che lavorano duramente e i maiali bevono alle loro spalle.
Quando il popolo dorme al freddo sudando ogni giorno il pane e i maiali riposano tra i loro privilegi.
Quando la differenza tra uomini e porci sta solo nel nome e nella forma del naso.
Caspita… non c’é libro più attuale di questo!
E non c’é libro migliore per capire che il mondo è sempre andato così..
E chissà ancora per quanto…
Luna