Ma la vita è una battaglia

Charlotte Brontë è ricordata per la sua assoluta fermezza nel vedere nelle esperienze professionali e nel valore del rispetto di sé, un baluardo con il quale attraversare gli anni di vita e l’umana esistenza.
È stata una donna variegata, devotamente legata alla famiglia e a un equilibrio interiore che l’ha caratterizzata fino agli ultimi momenti della sua vita.
Pubblicò la sua opera più famosa “Jane Eyre” dietro pseudonimo, in quanto, nel 1800, le autrici femminili non riscuotevano il successo che meritavano, nonostante talento e capacità.
Le sorelle Brontë celavano un talento straordinario e, nelle lettere pubblicate in questo esile libricino, Charlotte porta avanti i lavori delle sorelle mettendoli di fronte ad editori scettici e giudicanti.
Incontrerà critici severi, tuttavia conserverà l’entusiasmo delicato di un’anima semplice, ma arguta. Sposerà un uomo che le dedicherà la propria esistenza e sarà un esempio di forza per le sorelle e per l’amato padre.
Leggendo le parole scritte da lei stessa scoprirete una donna eccezionale, dall’animo appassionato. “… non vi sia nulla di più rispettabile di una donna, che, giorno dopo giorno, costruisca la propria vita con pazienza e tenacia…possieda una mente equilibrata che le consenta di apprezzare i piaceri semplici e di avere il coraggio di affrontare le inevitabili difficoltà dell’esistenza…”
Una grande donna davvero.
Luna